WEBINAR : Valutazione della collaudabilità delle strutture in C.A. e C.A.P.

Caricamento Eventi
1258272
DD
giorni
:
HH
ore
:
MM
min
:
SS
sec
Mar Novembre 03 2020
15:00 - 17:00
Biglietti
Deprecated: wp_make_content_images_responsive è deprecata dalla versione 5.5.0! Utilizzare al suo posto wp_filter_content_tags(). in /home/dariofla/public_html/wp-includes/functions.php on line 4773
Programma Relatori Luogo

WEBINAR : Valutazione della collaudabilità delle strutture in C.A. e C.A.P.

Accertamento delle responsabilità dell’impresa e del fornitore di calcestruzzo

 

4 ore di formazione full immersion per effettuare i controlli di accettazione del calcestruzzo in cantiere

“con un vantaggio in più”

 

Gran parte delle strutture esistenti non correttamente progettate e/o realizzate, presentano precoci ed evidenti segni di degrado e spesso sono soggette a interventi di ripristino straordinario prima del raggiungimento della vita nominale prefissata.

Tra gli anni ’60 – ’80, il calcestruzzo utilizzato nelle costruzioni era tendenzialmente poco durevole. Si impiegavano, infatti, miscele con elevati rapporti acqua/cemento (a/c) in grado di conseguire la resistenza minima per garantire il rispetto dei soli requisiti strutturali, senza assicurare la durabilità dell’opera nei confronti delle azioni aggressive ambientali.

Questo ha portato a pratiche diffuse ed erronee per gran parte delle strutture progettate.

Sebbene grandi passi siano stati compiuti nel migliorare la qualità del conglomerato cementizio prodotto ancora oggi, numerose sono le contestazioni legali nel settore del calcestruzzo per opere non realizzate “a regola d’arte”, in cui le figure coinvolte – D.L., produttore del conglomerato cementizio e impresa di costruzione – si rimpallano le responsabilità. Inoltre, i controlli sia preliminari che durante le fasi di messa in opera dei conglomerati non sempre venivano correttamente effettuati dal direttore lavori (D.L.) né verificati dal collaudatore come, invece, è sempre stato richiesto dalle normative vigenti.

Iscriviti al webinar formativo organizzato insieme all’ingegnere Luigi Coppola e i coautori del libro “Valutazione della collaudabilità delle strutture in c.a. e c.a.p. e accertamento delle responsabilità dell’impresa e del fornitore di calcestruzzo”: Alessandra Buoso, Denny Coffetti, Elena Crotti.

Luigi Coppola è ingegnere civile, insegna presso il Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate dell’Università di Bergamo, autore di oltre trecento articoli e venti libri sulla tecnologia del calcestruzzo.

Nel 2000 ha ricevuto un “award” dell’ACI-CANMET per il “rilevante contributo alla conoscenza della durabilità del calcestruzzo”.

 

Lo scopo dell’incontro sarà quello di:

 

  • fornire i criteri per la corretta definizione della prescrizione di capitolato per i calcestruzzi da destinare a qualsiasi opera;
  • dare indicazioni su come effettuare i controlli di accettazione del calcestruzzo in cantiere;
  • fornire una metodologia pratica per la determinazione della resistenza a compressione strutturale (o in situ) basata sulle prove di schiacciamento di carote di calcestruzzo prelevate direttamente dalle strutture, evidenziando come il valore “grezzo” della tensione di rottura fornito dal laboratorio debba essere necessariamente corretto per tener conto di una serie di fattori che influenzano il risultato sperimentale, quali il diametro e la snellezza della carota, le modalità di spianatura e rettifica, la posizione del carotaggio, l’eventuale presenza dell’armatura, l’età e le condizioni di umidità della carota al momento dell’esecuzione della prova di schiacciamento nonché le condizioni di temperatura esistenti in cantiere dall’esecuzione del getto al momento in cui si effettua il carotaggio.
  • analizzare i dati delle carote – in assenza dei risultati derivanti dal controllo di accettazione e di fronte ad una mancata collaudabilità dell’opera – per stabilire se le responsabilità del mancato collaudo sono da attribuire al fornitore del calcestruzzo e/o all’impresa esecutrice dei lavori.

 

 

 

 

Come è organizzato?

Data la rilevanza degli argomenti trattati, l’evento sarà articolato in due appuntamenti secondo il seguente calendario:

 

3 novembre, dalle 15 alle 17, intervengono Luigi Coppola, Alessandra Buoso e Elena Crotti

4 novembre dalle 15 alle 17, intervengono Luigi Coppola e Denny Coffetti

 

Il webinar  si svolgerà sulla piattaforma Gotowebinar.

I partecipanti potranno interagire con i docenti tramite il moderatore.

 

 

 

Quanto costa partecipare?

 

Costo del  webinar 40  + IVA

 

 

 

 

E il vantaggio in più?

Il vantaggio sta nella nuova formula studiata come “premio fedeltà” per i partecipanti ai nostri webinar, formula che si sta rivelando tra le più gradite tra i partecipanti e gli iscritti, sempre più numerosi.

Al momento stesso dell’iscrizione a qualsiasi webinar a pagamento a marchio “con un vantaggio in più” riceverai un voucher di importo pari al Costo del webinar (iva esclusa) utilizzabile per acquisti su www.darioflaccovio.it entro il giorno successivo alla data del corso.

Sì, hai compreso bene. Il voucher lo ricevi subito, e potrai usarlo in unica soluzione per acquistare sul nostro sito il libro che preferisci, dal momento dell’iscrizione al giorno dopo la chiusura del corso.

Attenzione, usalo! Dopo la scadenza, non sarà più valido.

 

A chi è rivolto l’incontro?

L’incontro è rivolto ad ingegneri, architetti, geometri, ma anche valido ausilio per CTU e CTP impegnati nelle controversie legali che vedono spesso di fronte impresa costruttrice e fornitore del calcestruzzo.

 

 

 

Perché partecipare?

Il webinar presenta una metodologia pratica per la determinazione della resistenza meccanica a compressione del calcestruzzo in situ in accordo al D.M. 17/01/2018, basata sulle prove di schiacciamento di “carote” di calcestruzzo prelevate dalle strutture.

Il metodo proposto consente, a partire dal valore “grezzo” sperimentale della tensione di rottura fornito dal laboratorio, di calcolare la resistenza in situ tenendo conto di una serie di fattori quali il diametro e la snellezza della carota, le modalità di spianatura e rettifica, la posizione del carotaggio, l’eventuale presenza dell’armatura, l’età e le condizioni di umidità della carota al momento dell’esecuzione della prova di schiacciamento, le condizioni di temperatura e umidità esistenti in cantiere dall’esecuzione del getto al momento in cui si effettua il carotaggio.

In base al valore calcolato, si suggerisce come calcolare il valore della resistenza caratteristica da utilizzare sia per le verifiche strutturali che per stabilire la collaudabilità delle strutture in accordo al D.M. 17/01/2018 e al precedente decreto 14/01/2008.

 

Acquista il tuo posto, la sala virtuale ha la capienza di 100 posti!

 

 

 

 

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Programma

In dettaglio:

3 novembre

Introduzione (Luigi Coppola)
Prescrizioni di capitolato (Alessandra Buoso)
I controlli di accettazione (Elena Crotti)

4 novembre

La collaudabilità delle strutture in c.a.e c.a.p. (Luigi Coppola)
Responsabilità in caso di mancata collaudabilità (Denny Coffetti)

Partecipa