Corso di Miglioramento e adeguamento sismico: valutazione del danno e monitoraggio degli interventi

Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.
Mer Settembre 08 2021

Corso di Miglioramento e adeguamento sismico: valutazione del danno e monitoraggio degli interventi

Patologia, diagnostica e indagini strutturali

 

3 ore di approfondimenti

sulla diagnostica delle strutture esistenti con un approccio tecnico-pratico

 “con un vantaggio in più”

 

Partecipa al corso di miglioramento e adeguamento sismico: valutazione del danno e monitoraggio degli interventi con la docenza di Raffaele Pucinotti per conoscere approfondimenti preziosi utili sia per i tecnici che operano nel campo della patologia, della diagnostica, delle indagini e del monitoraggio strutturale, sia per i tecnici che progettano interventi di miglioramento e/o adeguamento antisismico. Il docente è autore di “Patologia, diagnostica, indagini strutturali”.

 

CHI È IL DOCENTE

Raffaele Pucinotti, ha iniziato la sua carriera universitaria con il Dottorato di Ricerca in Ingegneria Strutture presso le Università di Catania e di Reggio Calabria; è Dottore di Ricerca presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bologna. Ora è ricercatore confermato di Tecnica delle Costruzioni presso l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria.

 

A CHI È RIVOLTO E PERCHÉ PARTECIPARE 

Il corso è rivolto agli ingegneri e agli architetti che si occupano di vulnerabilità sismica e della progettazione di interventi di mitigazione del rischio sismico nonché della verifica di strutture esistenti.

La partecipazione al corso guiderà i partecipanti ad effettuare scelte attente e mirate sia per la caratterizzazione meccanica dei materiali da costruzione di strutture esistenti, sia per la scelta più accurata delle tecniche di monitoraggio e di gestione del rischio.

 

Iscriviti subito, la sala virtuale ha solo una capienza di 50 posti!

 

QUANTO COSTA?

Partecipare al corso ha un costo di 85 €  + IVA a persona

 

E IL VANTAGGIO IN PIÙ

È un “premio speciale”, esclusivo per i partecipanti ai nostri webinar: un buono acquisti di importo uguale a quello del corso acquistato [iva esclusa] spendibile DA SUBITO per acquistare libri o eBook a tua scelta, di qualsiasi argomento, su www.darioflaccovio.it 

Il buono non può essere utilizzato in modo frazionato: va speso tutto in una volta, entro il giorno successivo alla chiusura del corso. Esempio pratico: se acquisti un corso che costa 100 €+Iva e scade il 10 giugno, ricevi subito un buono acquisti da 100 € con cui, al più tardi entro l’11 giugno, potrai ordinare e ricevere, tutti in una volta, i libri che desideri. Se l’importo totale dei libri scelti è inferiore a 100 €, perderai la differenza non utilizzata, se viceversa l’importo supera 100€, pagherai solo la differenza in più. E in aggiunta: tutto questo SENZA SPESE DI SPEDIZIONE!

Importante non dimenticare che la scadenza del buono è tassativa e lo stesso non è più accettato dal sistema oltre la data in esso indicata. 

Davvero un premio da non perdere, davvero “un vantaggio in più”.

 

Come richiedere il buono acquisti:

Una volta effettuata l’iscrizione, per ricevere il buono acquisti dovrai inviare subito una email all’indirizzo info@darioflaccovio.it e indicare con attenzione quanto segue:

  • il nome usato per l’iscrizione su Eventbrite
  • ID della transazione PayPal

e i seguenti dati obbligatori per l’emissione della fattura:

  • nome e cognome, oppure
  • denominazione dell’azienda
  • indirizzo
  • città
  • cap
  • recapito telefonico
  • codice fiscale (se il partecipante è un privato) oppure
  • P.IVA + PEC o CODICE UNIVOCO per la fatturazione elettronica

Una volta pervenuta la tua email con i dati su menzionati, il buono ti sarà inviato nell’arco della giornata se lun/ven ore ufficio o dal primo giorno lavorativo successivo nel caso la tua iscrizione pervenisse in giorni festivi.

PER SAPERNE DI PIÙ

La vulnerabilità sismica delle strutture esistenti, il loro degrado e gli aspetti correlati alla loro sicurezza, non solo strutturale, ma anche delle persone e dei beni in esse contenuti, rappresentano temi attuali che vanno affrontati con estrema cautela e professionalità dagli operatori del settore. Gli ultimi eventi sismici, ma anche i sempre più frequenti collassi strutturali, caricano di maggiore responsabilità sia i tecnici che operano nel campo della patologia, della diagnostica, delle indagini e del monitoraggio strutturale, sia i tecnici che progettano interventi di miglioramento sismico e/o adeguamento.

Dopo il crollo del viadotto Polcevera di Genova (non attribuibile assolutamente al suo progettista: il Maestro Morandi), con riferimento alla sicurezza dei ponti esistenti, si è data particolare importanza alla classificazione del rischio con l’emanazione da parte del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (C.S.LL.PP.) delle Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza e il monitoraggio dei ponti esistenti. Dall’epoca della sua realizzazione (1963-1967) a oggi, molte cose sono cambiate sia dal punto di vista delle conoscenze che da quello tecnologico e normativo; si è passati dal metodo delle tensioni ammissibili, al calcolo a rottura fino ad arrivare a definire l’aspetto probabilistico della sicurezza strutturale. Ed è grazie al perfezionamento delle tecniche di calcolo e all’avvento di materiali sempre più performanti che le analisi hanno restituito “verità relative” sempre più vicine alle “verità assolute”.

 Iscriviti subito, la sala virtuale ha solo una capienza di 50 posti!

 

 

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Programma

Il corso sarà strutturato in due parti: la prima parte tratterà gli aspetti relativi delle indagini in situ ed alle prove di laboratorio finalizzate alla caratterizzazione meccanica dei materiali utilizzati nelle strutture in c.a. e muratura (edifici e ponti).

Nella seconda parte si approfondiranno gli aspetti relativi al monitoraggio strutturale.

I partecipanti potranno interagire con il docente tramite il  moderatore.

 

Dettaglio degli argomenti

  • Stima della resistenza a compressione del calcestruzzo con tecniche distruttive e non distruttive
  • Le Normative europee di riferimento: EN13791/2008 ed EN13791/2017
  • Il Monitoraggio strutturale
  • Aspetti salienti delle “Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza e il monitoraggio dei ponti esistenti”